Piaggio Beverly 125/300 i.e.

beverly.jpg

SCHEDA TECNICA 125 i.e.:
Motore: monocilindrico Piaggio a 4 tempi
Cilindrata: 124 cc
Alesaggio/Corsa: 57 mm / 48,6 mm
Potenza: 15 CV a 9.250 rpm
Coppia: 12 Nm a 7.250 rpm
Distribuzione: monoalbero a camme in testa (SOHC) a 4 valvole
Alimentazione: iniezione elettronica
Raffreddamento: a liquido
Lubrificazione: a carter umido
Avviamento: elettrico a ruota libera in bagno d’olio
Cambio: variatore automatico CVT con asservitore di coppia
Frizione: centrifuga automatica a secco
Telaio : doppia culla in tubi di acciaio ad alta resistenza
Sospensione Anteriore: forcella telescopica idraulica Ø35 mm – corsa 90 mm
Sospensione Posteriore: doppio ammortizzatore idraulico a doppio effetto con precarico regolabile su 4 posizioni – corsa 81 mm
Freno Anteriore: disco Ø 300 mm con pinza flottante a doppio pistoncino
Freno Posteriore: disco Ø 240 mm con pinza flottante a doppio pistoncino
Cerchio Ruota Anteriore: in lega d’alluminio 16″ x 3,00
Cerchio Ruota Posteriore: in lega d’alluminio 14″ x 3,50
Pneumatico Anteriore: tubeless 110/70 – 16”
Pneumatico Posteriore: tubeless 140/70 – 14”
Lunghezza/Larghezza escluso specchi: 2.150 mm / 780 mm
Passo : 1.535 mm
Altezza Sella: 790 mm
Capacità Serbatoio: 12,5 litri
Peso a secco: 162 Kg
Omologazione: EURO 3

test_piaggio_beverly_300_13.jpg

SCHEDA TECNICA 300 i.e.
Motore: monocilindrico Piaggio a 4 tempi
Cilindrata: 278 cc
Alesaggio/Corsa: 75 mm / 63 mm
Potenza: 22,2 CV a 7.250 rpm
Coppia: 23 Nm a 5.750 rpm
Distribuzione: monoalbero a camme in testa (SOHC) a 4 valvole
Alimentazione: iniezione elettronica
Raffreddamento: a liquido
Lubrificazione: a carter umido
Avviamento: Elettrico a ruota libera in bagno d’olio
Cambio: variatore automatico CVT con asservitore di coppia
Frizione: centrifuga automatica a secco
Telaio : doppia culla in tubi di acciaio ad alta resistenza
Sospensione Anteriore: forcella telescopica idraulica Ø35 mm – corsa 90 mm
Sospensione Posteriore: doppio ammortizzatore idraulico a doppio effetto con precarico regolabile su 4 posizioni – corsa 81 mm
Freno Anteriore: disco Ø 300 mm con pinza flottante a doppio pistoncino
Freno Posteriore: disco Ø 240 mm con pinza flottante a doppio pistoncino
Cerchio Ruota Anteriore: in lega d’alluminio 16″ x 3,00
Cerchio Ruota Posteriore: in lega d’alluminio 14″ x 3,50
Pneumatico Anteriore: tubeless 110/70 – 16”
Pneumatico Posteriore: tubeless 140/70 – 14”
Lunghezza/Larghezza: 2.150 mm / 780 mm
Passo: 1.535 mm
Altezza Sella: 790 mm
Capacità Serbatoio: 12,5 litri
Peso a secco: 165 Kg
Omologazione: EURO 3

 test_piaggio_beverly_300_11.jpg

 

Piaggio Beverly è offerto in due diverse motorizzazioni, 125 e 300 cc, entrambe dotate di sistema di iniezione elettronica. Il propulsore 300 cc, monoclindrico a 4 tempi, 4 valvole, a iniezione elettronica, fornisce una potenza massima di 22,2 CV a 7.250 giri ed eroga una coppia massima di 23 Nm a soli 5.750 giri: valori che assicurano al Beverly un’elevata prontezza nella risposta del gas e prestazioni estremamente brillanti, rendendolo un mezzo ideale tanto per districarsi nel congestionato traffico cittadino quanto per trasferimenti di ampio raggio in totale comodità, da soli o con passeggero.

Sul nuovo Beverly anche il motore 125 è ora dotato di iniezione elettronica, a beneficio di un incisivo abbassamento dei consumi (- 20%) e dei costi di manutenzione (- 20%), e adotta il nuovo sistema di raffreddamento ad acqua E.C.S: (Electric Cooling Sistem), che garantisce un minor assorbimento di energia e quindi risparmio di carburante. In entrambe le cilindrate il nuovo Beverly si dimostra dunque veloce, scattante e grintoso, fluido nella guida grazie all’iniezione, ma anche silenzioso e rispettoso dell’ambiente: all’avviamento il sistema a ruota libera in bagno d’olio riduce la rumorosità, mentre durante la marcia la minor emissione di rumore è affidata alla nuova copertura carter motore, che allo stesso tempo consente un miglior raffreddamento nel vano trasmissione.

I punti di forza del nuovo Beverly sono tre: qualità delle finiture, maneggevolezza e agilità, comfort. Nel primo caso la cura costruttiva e la ricercatezza del design sono testimoniate dal gruppo ottico a doppia lampada e con luci di posizione a led, dalle cromature, dal maniglione verniciato per il passeggero, dalla sella con le cuciture a vista, dalle bellissime ruote a 20 razze, dal gancio portaborse a scomparsa come le pedane, e dalla verniciatura bicolore.

Per quanto riguarda le qualità di guida e il comfort il nuovo Beverly non teme confronti. L’impianto frenante è l’unico della categoria con un freno a disco da ben 300 mm, il motore 125 cc è ora a iniezione elettronica e grazie alla ruota libera in bagno d’olio è più affidabile e richiede minore manutenzione, oltre a consumare il 20% in meno. Ma sono tanti altri i miglioramenti apportati al Beverly: il serbatoio benzina passa da 9,5 a 12,5 litri per un’autonomia superiore ai 300 km, la sella è a soli 790 mm e tutta l’ergonomia è migliorata, con una triangolazione più comoda anche per le persone alte di statura. La tenuta di strada poi ha fatto un notevole passo in avanti, grazie al telaio doppia culla, migliore in termini dinamici rispetto a un pedana piatta. Lo spazio nel sottosella poi è al top della categoria, con ben 35,3 litri contro i precedenti 20,3 litri.

Bella e perfettamente leggibile la strumentazione di nuovo disegno. L’elemento circolare centrale si sovrappone parzialmente ai due laterali e prevede nella metà superiore il tachimetro e nella metà inferiore il display lcd con le indicazioni del computer di bordo. Sulla destra c’è l’indicatore analogico della temperatura di esercizio e le spie motore, sulla sinistra l’indicatore del livello carburante e le spie delle luci, mentre quella della riserva è in alto. I comandi sono pratici e a portata di… pollice. Sulla destra c’è l’avviamento e l’interrutore di contatto più il tasto “mode” per lo switch del computer di bordo, sulla sinistra la levetta per gli indicatori di direzione, il clacson, il commutatore degli abbaglianti con ‘passing’ e il tasto per accedere al sottosella. Premendo sulla chiave di contatto si accede invece invece allo spazio nel retroscudo capace di accogliere piccoli oggetti, come cellulare, chiavi e guanti.

 Per quanto riguarda lo spazio sottosella, con luce di cortesia automatica, la capacità di accogliere due caschi full-jet, come dichiarato dal Costruttore, dipende anche dai caschi. C’è marca e marca e a seconda dell’ingombro della visiera o del volume della calotta, alloggiare il secondo può creare qualche grattacapo nonostante gli oltre 30 litri di capacità dichiarati, il valore più elevato della categoria.

 

 

Piaggio Beverly 125/300 i.e.ultima modifica: 2010-11-20T19:17:00+01:00da rebirth10
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Piaggio Beverly 125/300 i.e.

I commenti sono chiusi.