Kawasaky z1000 sx

La casa motociclistica Kawasaki ha presentato ufficialmente la nuova Z1000SX, una turistica di grandi dimensioni, con un forte accento sportivo: la pedina da posizionare, all’interno della gamma, tra la stradale carenata Kawasaki ZX-10R (che abbiamo presentato giusto ieri, come ricorderete) e la naked Kawasaki Z1000 tout court. Il debutto ufficiale è avvenuto presso l’Intemot Show di Colonia, la manifestazione motociclistica tedesca in programma sino alla prossima domenica.

 Kawasaki-Z1000SX-2011.jpg

La motocicletta nipponica viene equipaggiata con un propulsore 1.043 centimetri cubici, quattro cilindri in linea, quattro tempi, raffreddato a liquido, capace di fornire al pilota 138 cavalli a 9.600 giri/minuto e 110 Nm di coppia massima a 7.800 giri/minuto. Il peso massimo della nuova Z1000SX è pari a 231 chilogrammi, una manciata in più rispetto a Kawasaki Z1000 Sport Urban Edition.

La due ruote sportiva, la nuova Kawasaki Z1000SX, viene dotata, di serie, di sistema ABS, doppia sella, trasmissione a catena, cambio a sei velocità, forcella anteriore da 43 millimetri regolabile, ammortizzatore posteriore orizzontale completamente regolabile, parabrezza regolabile, doppio disco anteriore da 300 millimetri a margherita con pinze a quattro pistoncini e attacco radiale, doppio scarico posteriore, strumentazione analogica (contagiri) e digitale LCD (uno schermo per le restanti informazioni).

 

 

 

 

kawasaki-z1000sx-2011_4.jpg

Due sono le cromie disponibili per la nuova Kawasaki Z1000SX: Ebony e il classico Candy Lime Green.

La Kawasaki Z1000SX è realizzata sull’ottima base ciclistica è motoristica della Z1000: telaio doppio trave superiore in lega leggera che passa sopra al motore e l’avantreno dotato di forcella completamente regolabile a steli rovesciati da 41 mm. L’impianto frenante è lo stesso, dotato di dischi con profilo ondulato e pinze Tokico ad attacco radiale.

Il retrotreno arriva anch’esso integralmente dalla Z 1000, con il bel forcellone a due bracci in lega leggera con regolazione della tensione catena tramite eccentrici. L’ammortizzatore è montato in posizione orizzontale sopra il forcellone ed è azionato tramite il nuovo leveraggio progressivo Kawasaki Back-Link, con bilanciere posto sopra il forcellone anziché sotto.

 

 

 

kawasaki-z1000sx-a809d5bcb08250f98759cb1fe0679a53.jpg

La meccanica è anch’essa invariata rispetto alla Z1000 nuda; il motore è quindi il nuovo 1.043 cc presentato lo scorso anno, un 4 cilindri in linea con distribuzione bialbero sedici valvole e raffreddamento a liquido, accreditato di ben 138 CV a 9.600 giri/min e di 110 Nm di coppia massima a 7.800 giri/min.

La carenatura è abbastanza protettiva, con il cupolino con plexiglas regolabile su tre posizioni che copre la nuova strumentazione, composta da un cruscotto ampio con contagiri analogico affiancato dall’immancabile schermo a cristalli liquidi. Per offrire una posizione di guida rialzata e confortevole è stata cambiata la piastra di sterzo superiore per montare i semimanubri rialzati. Per garantire un’autonomia sufficiente a viaggiare in coppia è stato ridisegnato il serbatoio per aumentarne la capacità da 15 a 19 litri.

Il telaio è a doppia trave in alluminio, il forcellone in alluminio e vanta la sospensione posteriore orizzontale Back-link.
L’impianto frenante anteriore è ovviamente a doppio disco e pinze ad attacco radiale.

 

kawasaki-z1000sx-ef341b26f9a0a2d74773be236feeea25.jpg

A caratterizzarla sono le maggiori protezioni aerodinamiche rispetto alle concorrenti “nude”, stilose e divertenti ma carenti sotto l’aspetto della protettività e del comfort.

La posizione di guida è rilassata, è la moto perfetta per le gite fuori porta anche in coppia, la protezione aerodinamica è assicurata da un parabrezza regolabile (3 posizioni), l’autonomia carburante è nella media grazie al serbatoio da 19 litri, sotto la sella c’è un ampio vano (circa il doppio di quello Z1000) ed i sedili sono più comodi e confortevoli per il pilota come per il passeggero.

 

Il motore – allungato di finale togliendo un dente alla corona – spinge sempre come un toro ma è anche piuttosto trattabile; e poi la ciclistica è decisamente valida in generale. Inoltre, per lei c’è anche una discreta serie di accessori, sia utili che sfiziosi.
Bella, ben fatta e divertente, la SX, che potrà disporre di una bella serie di accessori, arriverà dai concessionari prima di Natale in versione standard al prezzo indicativo 11.800 €, e un mese dopo con l’Abs a 600 € in più.

 

 

Kawasaky z1000 sxultima modifica: 2010-11-26T23:30:00+01:00da rebirth10
Reposta per primo quest’articolo